Incarico Matteo Renzi

Oggi 17 Febbraio 2014, incarico a Matteo Renzi dato dal Presidente della Repubblica,   ” Giorgio Napolitano”.Incarico di formare un nuovo governo, che egli ha accettato.Tanto, sono anni che sento sempre gli stessi argomenti fatti dapolitici dei vari partiti. Ma nel frattempo sono aumentate le tasse, IMU sì IMU no e poi arriva la mini IMU, che da riconoscerne il merito ai comuni il cui sindaco l’ha pagata avendo i conti in ordine.  Mi sembra giusto allora e doveroso augurare “buon lavoro” a coloro che hanno a cuore il futuro del nostro paese; non si possono avere pregiudizi a priori, si rimprovera sempre che i giovani non hanno voglia di fare, e adesso che i giovani fanno un passo avanti le critiche e i pregiudizi ne fanno due. Ben venga Renzi e sviluppi le sue idee. Anche perchè se non ho letto male lo SPEAD e sceso sotto i 200 punti. allora ri ben venga Renzi. Ha presentato un programma con ai primi punti: febbraio” riforme costituzionali” e marzo “lavoro”; lavoro un tema delicato, tanto delicato che non lo tratta l’anno prossimo ,ma marzo. Quanti lavoratori divenuti disoccupati, genitori di famiglie che hanno perso il lavoro; quanti hanno rinunciato a vivere perchè perso il lavoro. Il “Signore” benedica quest’uomo affinchè gli illumini il cammino.Spero che per l’Italia il futuro preveda un risollevamento sociale ed economico.

Annunci

Risotto ai broccoli.

20140217_104553

Penso che un buon risotto con i broccoli sia la cosa che possa aggraziare il nostro palato in modo esaustivo.

Rrocedura:                                                                                                                 Prendere un broccolo e sezioarlo in cuffetti;

20140217_105243

Questo il risultato dopo averli sezionati e puliti, pelando il tronchetto dei ciuffetti;

20140217_105620

Mettere sul fuoco la pentola con 2 lt d’acqua;

20140217_111222

Mettere a bagno in acqua fredda i ciuffetti;

20140217_113231

Appena bolle l’acqua, salarla ed immergere i ciuffetti, lasciali bollire per 10 min;

20140217_114814

Una volta trascorsi i 10 min. mettere in una ciotola di vetro i ciuffetti;

20140217_114840

Il brodo di cottura servirà per il risotto;

20140217_115631

Mettere sul fuoco una pentola bassa, a fiamma bassa; due noccioline di burro e lasciare sciogliere, aggiugere il riso e rosolarlo, appena ascitto aggiugere il brodo di cottura un pò alla volta girando con un cucchiaio di legno, così fino a fine cottura. A quasi cottura terminata aggiugere dei ciuffetti che daranno il tono verde al risotto.

20140217_122648

Ecco poi posato sul piatto guarnito ancora con qualche ciuffetto.

Buon appetito !!!

Agonia di Gesù nel giiardino di Getsemani.

Poi, uscito, andò come al solito, al monte degli Ulivi; e anche i discepoli lo seguirono. Giunto sul luogo,disse loro:” Pregate di non entare in tentazione”. Egli si staccò da loro circa un tiro di sasso e postosi in ghinocchio pregava, dicendo:” Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Però non la mia volontà, ma la tua sia fatta”. Allora gli apparve un angelo dal cielo per raffozzarlo. Ed essendo in agonia, egli pregava ancora più intensamente; e il suo sudore diventò come grosse gocce di sangue che cadevano in terra.E dopo aver pregato, si alzò, andò dai discepoli e li trovò addormentati dalla tristezza, e disse loro:” Perchè dormite? Alzatevi e pregate, affinchè non entriate in tentazione”.

Luca 22:39-46

“Spiegazione della parabola delle zizzanie”

Matteo 13:36″ La parabola delle zizzanie”.

Allora( Gesù), lasciata la folla, tornò a casa; i suoi discepoli gli si avvicinarono, dicendo:”Spiegaci la parabola della zazzania nel campo”. Egli rispose(loro): ” Colui che semina il buon seme è il figlio dell’uomo; il campo è il mondo; il buon seme sono i figli del regno; la zizzania sono i figli del maligno; il nemico che l’ha seminata è il diavolo; la mietitura è la fine dell’età pesente, i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia con il fuoco, così avverà alla fine dell’età presente. Il figlio dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono l’iniquità, e li getteranno nella fornace ardente. Lì ci sarà pianto e stridor di denti. Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi per udire oda.

Riflessione: Il vero seminatore del seme della salvezza è il Signore stesso. Lui solo può infondere quella potenza che trasforma il cuore. é il Signore che salva i peccatori per mezzo della predicazione e della testimonianza dei credenti (Ro 10:14). cfr da 12:3 i credenti risplendono già poichè possiedono lo Spirito di Cristo e il glorioso messaggio del vangelo (5:16; 2Co 4:3-7) , ma risplenderemo di luce ancora maggiore nella gloria di Cristo  e dei cieli eterni ( Ro 8:16-23; Fi 3:20-21; AP 19:7-9 )