Tentazione.

La tentazione

A volte pensiamo, che se guidati dallo Spirito Santo, saremo sempre condotti in acque chete. Ma questo non è sempre necessariamente così; in Luca 4:1 “ Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal fiume Giordano e condotto dallo Spirito Santo, andò nel deserto dove il diavolo lo tentò per quaranta giorni”. Satana sceglie i momenti più opportuni per i suoi attacchi. Dobbiamo stare in guardia nei momenti di vittoria come nei momenti di sconforto e di scoraggiamento. <<In Matteo 4:1 ( commentario “ Vita pratica”) la tentazione a Gesù, da parte di satana, ci mostra come Gesù era vero uomo, ma nello stesso tempo non era sottoposto al peccato. Egli, non fu attaccato nel tempio o durante il Suo battesimo, ma nel deserto, dove era stanco ed affamato e per questo più vulnerabile .>>. È proprio così, veniamo tentati nel momento in cui noi siamo più vulnerabili. Non si da prova di ubbidienza quando non c’è mai stata la possibilità di disubbidire. Anche Eva venne tentata nell’Eden. Satana alla fine è un angelo decaduto, che lotta contro tutti coloro vogliono ubbidire a Dio. E se Gesù avesse ceduto nelle tentazioni di satana e bene sarebbe fallito il piano di Dio, che prevedeva la Sua morte in croce per la salvezza dell’ uomo dai suoi peccati. Gesù usò le Scritture per controbattere satana, ma anche satana conosce le Scritture e sa come travisarle per renderle conformi ai suoi scopi. Perché la tua spada sia sempre affilata, devi leggere e mettere in pratica la Bibbia ogni giorno. Nella tentazione oltre a mostrarci che Gesù era umano, Egli, attraverso quest’esperienza doveva comprenderci completamente, Gesù dovette affrontare la tentazione. Sfidare l’opera di Adamo, che sebbene fosse creato innocente, Adamo si fece vincere dalla tentazione, trasmettendo il peccato a tutta la razza umana . Gesù resistendo alla tentazione di satana offre la salvezza a tutti i discendenti di Adamo. Spesso non siamo  tentati la dove siamo deboli, ma satana ci tenta dove siamo forti: tentò Gesù dove era più forte: Egli aveva il potere di trasformare le pietre in pane, di regnare sul mondo e di impartire ordini agli angeli e perciò satana voleva convincerLo  ad usare tale potere senza badare alla sua missione. Satana voleva deviare il piano di Dio, convincendo Gesù a rinunciare alla sua missione e a piegarsi a lui. Gesù non si mise a discutere su ci fosse il padrone del mondo, ma semplicemente si rifiutò di adoralo.Purtroppo la tentazione non è unica, ma siamo sottoposti a continui attacchi durante la nostra vita quotidiana, sul lavoro, per strada e ovunque altro. Preghiamo perché Dio ci rafforzi la fede, perché riconosciamo in Cristo il nostro Salvatore, che attraverso di Lui siamo stati salvati dai nostri peccati, lavati con il Suo sangue, attraverso il sacrificio per noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...