conversione di zaccheo

Conversione di Zaccheo

Gesù entrato in Gerico, attraversava la città. 2 Un uomo di nome Zaccheo il quale era capo dei pubblicani ed era ricco, 3 cercava di vedere chi era Gesù ma non poteva a motivo della folla, perché era piccolo di statura. 4 Allora per vederlo, corse avanti, e salì sopra un sicomoro, perché Egli doveva passare per quella via. 5 Quando Gesù giunse in quel luogo, alzati gli occhi, ( lo vide e ) gli disse :”Zaccheo scendi, presto, perché oggi debbo fermarmi a casa tua”. 6 Egli si affrettò a scendere e lo accolse con gioia. 7 Venuto, questo, tutti mormoravano, dicendo:” è andato ad alloggiare a casa di un peccatore!” 8 Ma Zaccheo si fece avanti e disse al Signore :” Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; se ho frodato qualcuno di qualcosa gli rendo il quadruplo “. 9 Gesù gli disse:” Oggi la salvezza è entrata in questa casa, poiché anche questo è figlio di Abramo; 10 perché il figlio dell’uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto”.

Riflessione:Zaccheo è un nome di origini ebraiche che, più precisamente, proviene da Zakkai. Il valore semantico di questo nome è “puro, immacolato”. Potrebbe però essere anche collegato a Zaccaria e assumere il significato di “memoria di Dio”. In ogni società, certe categorie di persone sono considerate indesiderabili, forse per le loro ideologie politiche, comportamento immorale, per il loro stile di vita. Zaccheo era un esattore, e si sapeva che gli esattori si arricchivano imbrogliando il prossimo; e questo era un po’ il motivo del mormorio che  era contrario al fatto che Gesù andasse a casa di questo peccatore. Una persona non è salvata perché ha dei buoni progenitori o appartiene ad una buona famiglia, ma la fede è più importante della genealogia. Zaccheo sale su questo sicomoro perché essendo piccolo di statura non riusciva a vedere, lui voleva vedere, vedere passare Gesù. E Gesù lo chiama a scendere perché si sarebbe fermato a casa sua, quale gioia per Zaccheo. Tanto che lui esteriorizza quello che è stata la sua conversione, donando la metà di quello che ha con i poveri e rimborsa per quattro volte se a qualcuno lui avesse frodato qualcosa.

Nasce la domanda se per un momento noi siamo mai stati come Zaccheo. “ Il Signore ci benedica tutti e sia Lui la luce di una candela ad illuminare la nostra strada. Amen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...