Tipo Matriciana

Tipo di Matriciana
Questa ricetta è ispirata ad una fantasia propria, stare ai fornelli eccita i neuroni e la produzione di desideri culinari rimane molto forte. Mangiare bene accoppiare gli ingredienti, come intonare un’ accordo cioè più note insieme.
Ingredienti:
• Pancetta un etto
• Una cipolla
• Basilico
• Pomodorini di pachino
• Sale
• Peperoncino
• Due cucchiai di olio d’oliva
Preparazione: Mettere l’acqua sul fuoco, qualche cucchiaio di olio extra vergine d’oliva in una padella dove si fa rosolare la cipolla facendo attenzione a non bruciarla; aggiungere la pancetta e lasciarla che si sposi giusto un ’attimo con la cipolla così si prosegue a tagliare a pezzetti i pomodorini ed aggiungerli alla cipolla rosolata; farli saltare giusto un attimo aggiungere il basilico, peperoncino, salare quanto basta e lasciarli in cottura 15 minuti. Quando bolle l’acqua salare e versare i bucatini, una volta al dente versateli nella padella con il sugo e lasciateli tre minuti a famigliarizzare saltandoli in padella. Del pecorino siciliano e buon appetito.

Spaghetti alle Vongole

Spaghetti alle vongole

Ingredienti:

  • 500 g di vongole
  • 6 rametti di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio  extravergine di oliva
  • Pepe  nero macinato al momento
  • 160 g di spaghetti
  • Sale

Preparazione:

Lavare accuratamente le vongole sotto acqua corrente e metterle in una  capace casseruola. Porle sul fuoco a fiamma vivace ed attendere che si aprano.  Generalmente occorrono 5-7 minuti. Mescolare di tanto in tanto.                                                       Quando sono pronte sgusciarle lasciandone qualcuna intera per decorare e  filtrare il liquido di cottura attraverso un colino a maglie fini, senza unire  anche il fondo, dove si sarà depositata gran parte della sabbia.                                                                    Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la  mezzaluna su un tagliere assieme allo spicchio d’aglio spellato.                                                                 In una capace padella mettere l’olio, il trito e farlo appena soffriggere a  fiamma dolce facendo molta attenzione a che l’aglio non bruci.                                                        Unire le vongole e mescolare accuratamente. Aggiungere 2 cucchiai di liquido  di cottura, far insaporire qualche istante, unire una grattugiata di pepe,  spegnere il fuoco e coprire.                                                                                                                        Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla,  aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento,  quindi accendere il fuoco.                                                                                                                               Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per  qualche minuto, girando di frequente.                                                                                     Servire immediatamente con un filo d’olio a crudo e decorare con foglie di  prezzemolo.

Primi Spagghetti alla carbonara

 
Ingredienti:
  • sono un etto e mezzo di pancetta affumicata (oppure guanciale );
  • Burro vegetale;
  • Sei etti di spaghetti (possibilmente numero 5 anche bucatini),
  • cinque uova;
  • quattro cucchiai di grana e quattro di pecorino;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione:                                                                                                                                A fuoco molto lento fate soffriggere nel burro la pancetta affumicata o il guanciale, precedentemente talgliato a cubetti; nel frattempo avete gia fatto bollire l’acqua per la pasta ( l’acqua deve essere abbondate); versate la pasta e salate a vostro piacimento; intanto sbattete per bene le uova con i fomaggi, spolverata di pepe ed un po di sale; appena gli spaghetti sono pronti versateli nella padella grande dove vi era il soffritto  tenendo dell’acqua di cottura, ed a temperatura molto bassa facciamo andare il tutto, agiungete l’uovo e girate con delicatezza ; aggiungete acqua di cottura facendo attenzione che il sughetto diventi una crema.                                                                Servite e mangiate caldo.                                                                                  Accompagnate con un buon bicchiere di vino.