Manichini ( Renato Zero )

MANICHINIChi ti muove i fili è dio o satana
chi ti muove i fili è
maschio o femmina
chi ti prega chi ti odia chi ti aspetterà
qualcuno o
qualche cosa i fili certo muoverà
manichini senza volto senza età
fili
sottili uniti per fatalità
un destino uguale una stessa veritàil manichino ha
un anima e forse non lo sa!
E’ troppo presto per andare troppo presto per
capiretroppo presto per morireperchè presto non si sa…Quando la ragione che i
tuoi fili muoveràè soltanto un tempo e troppo presto arriverà!
Chi ti muove i
fili è un padre ubriaco da far pietà
son pochi i fili che muove tua madre che
troppi figli ha
il progresso gioca contro la tua ingenuità
ma c’è la tua
coscienza e prima o poi la spunterà

Manichini senza volto senza
etàmanichini nelle mani di chi è manichino già
manichini vecchie
faccemanichini noi manichini saremo sempre fino a quando vorraiil manichino si
lascia andare
si abbandona al tuo volere
il manichino spera sempre che la
sua sorte cambierà
è un fedele amico fino a quando scoprirà che può andare
solo e i primi passi muoverà…
Quando ai manichini un significato daifra due
manichini tu non resteraii manichini crescono ma in loro resterà
la voglia di
provare nella pelle di un uomo come si sta!

Annunci

Testi di Renato Zero

Tuo padre dice no, tuo padre nega,
Fu lui che organizzò la fuga
Al fronte al posto suo
Già c’era chi moriva
In chiesa al posto suo, chi pregava.
Oggi prova per te pena
E poi ti rinfaccerà la cena,
Disintossicati figlio
Tornami a casa se puoi un giglio,
S’inventerà che il caffè è amaro,
Mentre parla del tuo futuro.
Tuo padre dice no a che serve una cultura,
Perché Shakespeare a lui gli fa paura
Ti manda a scuola ma, in fondo alla cartella
C’è tanta crudeltà e una rivoltella.
Oggi prova per te pena
E intanto il suo orgoglio è la tua catena,
Spiegagli come si fa a sperare
Insegnagli tu ad avere cuore,
Non sarà colpa sua se ignora
Che dal letame prima o dopo un bocciolo affiora.
Tuo padre dice no, ma neanche lui è convinto,
Che intorno a te sia tutto finto
Magari lui non sa che in silenzio stai cambiando
Che hai in mente un più accogliente mondo
Tuo padre dice no
Tu lascialo parlare
Ormai sei ad un passo dall’amore